giovedì 3 dicembre 2015

伏見稲荷大社 Fushimi Inari Taisha


伏見稲荷大社 Fushimi Inari Taisha, il santuario dai mille torii, è sicuramente uno dei simboli iconografici del Giappone. E' il santuario principale tra quelli dedicati (ce ne sono oltre 30.000 sparsi in tutto il Giappone) a 稲荷大神 Inari Ōkami, la divinità della fertilità che presiede alle coltivazioni di riso, tè e alla buona riuscita del sake, oltre ad essere la divinità delle volpi (bianche), i kitsune, suoi messaggeri.
Inari è una divinità molto venerata da chiunque abbia un'attività produttiva e per questo ognuno dei migliaia di torii che lo rendono così unico e celebre sono donazioni di proprietari di attività e compagnie. Ancora oggi molte grandi aziende giapponesi venerano e ringraziano il dio Inari.

Fushimi Inari Taisha divenne importante già all'inizio dell'epoca Heian, tanto che l'imperatore Murakami ordinò che i messaggeri dovessero portare dei messaggi scritti alla divinità. Il santuario si inerpica dalle pendici fino alla cima del monte Inari (233msl) e parte del percorso, costellato di piccoli sacrari, è fatta proprio sotto i torii.

Il portale di ingresso a Fushimi Inari Taisha

Photo source:http://shinto-shrine50.com/wp-content/uploads/2014/09/husimi.jpg


Due kitsune fanno da guardia all'ingresso; quella di sinistra tiene in bocca una chiave, elemento tipico della simbologia legata ad Inari, poiché rappresenta la chiave del granaio dove viene conservato il riso.

Un padiglione sacro

Photo source:http://inariyama.com/shasinn/img011.jpg


Uno dei tanti tunnel di torii

Photo source:http://pds.exblog.jp/pds/1/201012/01/42/d0135242_21494833.jpg

Piccoli sacrari lungo il percorso verso la cima

Photo source:http://livedoor.blogimg.jp/sevenhdr/imgs/7/a/7a8bebb8.jpg

Ancora torii

Photo source:http://cdn-ak.f.st-hatena.com/images/fotolife/o/ore_de_work/20091012/20091012215917.jpg

Una simpatica illustrazione della struttura del sacrario:

Photo source:http://fleshwords.web.fc2.com/jikken/ji25/inarimap.jpg

Quando si va a visitare Fushimi Inari Taisha (ma in generale anche Fushimi-ku), è d'obbligo mangiare anguilla, una specialità della zona, e accompagnarla con del sake; il sake di Fushimi è uno dei migliori dell'intero Giappone proprio grazie alla qualità e alle caratteristiche fisico-chimiche dell'acqua della zona.


Le foto in questo post non sono mie. Le mie foto le potete trovare nel post che scrissi qualche anno fa quando visitai il santuario (Click).

Nessun commento:

Posta un commento